sabato 20 agosto 2011

Autoritratto, critica, autocritica


Un autoritratto che esprime sensualità e pertanto serenità.

Alcuni dei buoni propositi di quest'anno sono stati raggiunti, come ad esempio terminare la china di Partenogenesi e incontrare persone nuove, in particolare una ma non voglio dire di più :)

Adesso sto lavorando ad un video d'animazione interamente fatto a mano, come di consueto.

Si lo so cosa pensano i più, che dovrei iniziarmi alle gioie di Photoshop ma non riesco, qualcosa in me si rifiuta di utilizzarlo per determinate cose. Non ho nulla contro chi ne fa largo uso sia chiaro. Il fatto è che nello sporcarmi le mani provo una gioia non indifferente che va molto aldilà della mera realizzazione di un lavoro. Sentire il contatto col materiale per me è fondamentale, necessario, indispensabile. E non credo che questa cosa varierà molto nel tempo, è stato anche l'argomento della mia tesi di laurea 4 anni fa. Questo proabilmente significherà rimanere indietro e la cosa per certi versi non mi fa onore, lo so benissimo. Ma penso che quando una persona ha in mente di fare qualcosa, è bene che la faccia nella maniera che più la rappresenta perchè ottenga il migliore dei risultati. E' la mia giustificazione agli occhi dei meno conservatori.

Tengo a dire, comunque, che ultimamente mi sono riavvicinata all'ambiente fumettaro italiano, ritrovando vecchi amici, facendomi nuovi nemici e riassaggiando quel gusto rancido dei sogni contaminati dallo schiavismo del denaro.

Non voglio citare alcuni accadimenti che sicuramente chi bazzica nell'ambiente ha già capito benissimo perchè se n'è parlato fin troppo. Il motivo per cui mi ero allontanata era chiaro ma ciò che mi consola è che adesso, rispetto a 3 anni fa, qualcosa si sta smuovendo, diciamo che inizia ad esserci, da parte di autori con una certa carriera alle spalle non di pincopallini che si fanno le seghe sugli schizzi dell'uomoragno, una presa di posizione netta nei riguardi della commercializzazione estrema del medium fumetto.

Da qui a cantar vittoria è ancora presto, ma il primo passo è sempre quello più difficile e se come mi è stato dato di capire questo è stato fatto, è già un ottimo inizio. Spero per certe realtà l'inizio della fine e il ritorno a qualcosa di concreto.

Ce n'è bisogno come il pane!

8 commenti:

Sentry ha detto...

Davvero stai facendo un corto animato? Quanto vorrei vederne almeno un fotogramma, anche una bozza. :)

Parlo un po' da profano eh? Compatisci qualche ingenuità. Ho interesse per il campo artistico, fumettaro, animazionistico (eh? animache???) ma lavoro a tutt'altro.

Premesso questo, non capisco (ma non conosco i tuoi trascorsi) l'enfasi che metti nella difesa del lavoro a mano. E' il tuo mezzo espressivo e senza non produrresti nulla di significativo, ma non sei l'unica a pensarla così.

A parte che con photoshop non si può fare proprio niente del genere a meno di una tavoletta grafica (quindi in qualche modo sempre lavoro "manuale" è, anche se tu intendevi altro ovviamente) esistono anche centinaia di tecniche di animazione "materiali" e "manuali" dove non è nenche previsto il disegno con carta e matita.

C'è l'archivio streaming del National Film Board of Canada tanto per farsene una idea. Una miniera unica al mondo di pezzi di cinematografia animata unici al mondo realizzati con tecniche di cui esiste a volte un unico caso al mondo di utilizzo.

Okay... vado a delirare da qualche altra parte. Ciao:)

MaGiLLa ha detto...

Tu ti riferisci a Ryan Larkin per caso? :) è il mio animatore preferito in assoluto, un vero genio! Per pensarla come me è finito a morire su un marciapiede come un barbone alcolizzato. Ma lui si che è stato un artista ed è stato la dimostrazione che questo non è più un mondo degno della vera Arte!

Sentry ha detto...

A tanti... a tante tecniche. Anche a lui ma non solo. Tecniche come disegnare e animare con la sabbia, pixillation, schermi di spilli e le cose più impensabili. Che siccome sono tecniche che non fanno cassetta hanno trovato solo in Canada possibilità di espressione, visto che l'NFB è quasi l'unico caso al mondo di ente cinematografico di animazione finanziato statalmente.

Francesca Paolucci ha detto...

Bello l'autoritratto!

MaGiLLa ha detto...

grazie Francesca!!!

Francesca Paolucci ha detto...

Prego!

Enrico Teodorani ha detto...

In bocca al lupo per i tuoi nuovi progetti!

aLeX ha detto...

caspita! molto potente ed espressivo il ritratto.. e "bentornata" nel fumettomondo! ;)

saluti esoterici..