martedì 24 marzo 2009

Alla faccia dei prodigi della tecnica


Ero a lezione di Storia dell'Arte e tra un acquerello di Kandinsky e una tela bianco su bianco di Malevich scarabocchiavo con la biro il bordo del quaderno. E mi piaceva! Così in un raptus di follia oggi ho chinato una tavola con una semplicissima biro nera. Eccovi il risultato!


Alla faccia delle facezie tecniche! STIO'! Tavola 109 di Partenogenesi

6 commenti:

Francesca Paolucci ha detto...

Bellissima!

Lorenzo Palloni ha detto...

Questa illustrazione è FANTASTICA.
Complimentoni!
E come ink è vero, non è per nieeeeeeeente male...potrebbe essere un'idea...ci penZo su:D
Cmq tranquilla che il blog più desertico del mondo è il mio! E quel libro ("La conquista dell'inutile" di Werner Herzog)leggitelo, è una figata pazzesca
:D

Paolo Motta ha detto...

Ammazza, questo sì che è talento! Ho fatto bene ad inserirti nella mia wishlist dei disignatori.
Guarda sul mio blog, anch'esso sempre più abbandonato a sè stesso

Paolo Motta ha detto...

Riguardo al post sul mio blog: Su Enrique Breccia ero indeciso, ma a questo punto dovrei mettere anche il sommo Francisco Solano Lopez. Incredibilmente persino il seguito che sta facendo dell'Eternauta non è niente male

perissi ha detto...

Era da un po' che non capitavo nel tuo blog... QUANTA BELLA ROBA NUOVA!!!! Complimentissimi!

JM Beltrán ha detto...

solo con una penna? Sta molto bene, a mio mi ha ricordato a Giuseppe Bergman. Suppongo che per il retino.

Bel Blog Magilla, sei tutta un'artista. Un saluto a tutti.